Gligoric: un’intervista per SportExpress

24 Giu

Un paio di giorni fa SportExpress, importante sito di informazioni sportive russo, ha pubblicato un’interessante intervista a Svetozar Gligoric, ad opera di Yury Vasiliev.

Svetozar Gligoric è una figura cardine della storia degli scacchi del ventesimo secolo ed è considerato il più forte giocatore espresso dalla ex-Jugoslavia, prima dell’avvento di Ljubojevic. Per ben 12 volte è stato Campione Jugoslavo, negli anni Cinquanta e Sessanta poteva essere ben considerato nella TopTen mondiale; quando nel 1971 entrò in vigore il sistema Elo (e per Gligoric stava iniziando la parabola discendente) venne attribuito a Svetozar un Elo di 2600 punti che gli valeva allora il 15esimo posto al mondo. Significativo il suo contributo in campo teorico e sicuramente molti appassionati italiani, non più giovanissimi, ricorderanno il suo pezzo di apertura dei numeri de “L’Italia Scacchistica” di qualche decennio fa: “La partita del mese“, pezzo che, in un’era in cui i computer ancora non impazzavano, teneva impegnate le schiere di lettori alla ricerca di qualche segreto, soprattutto in apertura.

Svetozar Gligoric è nato a Belgrado il 2 febbraio 1923, quindi ha raggiunto la ragguardevole età di 87 anni: attualmente solo Yuri Averbakh, classe 1922, gli toglie il ruolo di GM più anziano al mondo. Da notare che ancora a inizio 2004 Gligoric partecipava con dignitosi risultati alle competizioni internazionali, in quel caso alla Rilton Cup. E non è finita! Nel 2007 (84 anni) Gligoric partecipò al nostalgico USSR-Jugoslavia.

L’intervista di Vasiliev si apre con il riferimento a un periodo storico cruciale: nel 1958 Gligoric fu nominato atleta jugoslavo dell’anno, in un momento in cui ginnasti e giocatori di basket ottenevano prestigiosi successi in patria e all’estero. Ma il 1958 è ricordato da Gligoric anche per un episodio significativo per comprendere la considerazione che i più forti GM avessero di lui. L’anedotto in realtà gli è stato confidato dallo stesso Petrosian diversi anni dopo. Nel corso delle Olimpiadi di Monaco 1958 l’Unione Sovietica era al primo posto e doveva confrontarsi con la Jugoslavia, in quel momento seconda. C’era da decidere la formazione, ma Botvinnik non ne volle sapere di giocare con Gligoric; venne chiesto quindi a Smyslov e pure lui si oppose! Alla fine fu Keres a doversi sobbarcare questo confronto evidentemente poco gradito, la partita si concluse poi in pareggio, così come il match. Gligoric terminò quella Olimpiadi con un portentoso 12 su 15 in prima scacchiera!

Smyslov, Gligoric, Botvinnik e Taimanov

Ancora un riferimento a Petrosian, stavolta sollecitato dall’immancabile domanda su chi siano stati per lui i dieci giocatori più forti di ogni tempo. Per Svetozar non è possibile misurare il talento di alcuni grandissimi, come ad esempio Tigran Petrosian: “egli ha compreso gli scacchi tanto profondamente che questo fatto gli ha fatto preferire una condotta di gioco estremamente cauta. Aveva una sorta di telescopio che gli permetteva di percepire la minima intenzione da parte del proprio avversario di creare un pericolo, tanto che Tigran si premurava di fargli passare subito l’idea, a volte addirittura prima che si formulasse chiara nella mente del suo contendente.”

Tigran Petrosian

Sempre il fatidico 1958 è ricordato da Gligoric per l’inizio della sua amicizia con Bobby Fischer in occasione dell’Interzonale di Portorose. Svetozar si prese cura del 15enne Bobby, passarono molto tempo assieme, facendosi anche delle gran nuotate, dopo le quali Fischer spesso era imbronciato per essere stato battuto negli sprint natatori: “Bobby, tu hai bisogno di allenarti per 20 anni e poi finalmente riuscirai a battermi!” ricorda di avergli detto Svetozar.

Fischer chiedeva anche consigli a Gligoric, ad esempio gli chiese il parere su una variante della Siciliana in cui il Bianco sacrifica un pezzo per un forte attacco sul Re nero. “Immaginate la mia sorpresa quando, nel 21esimo e ultimo turno dell’Interzonale, Fischer entrò col Nero proprio nella variante sulla quale mi aveva chiesto un’opinione! E mi giocò proprio quella mossa che io avevo reputato sfavorevole per il Nero nell’analisi di pochi giorni prima. Alla fine pattammo, ma devo ammettere che Fischer stava meglio”. Questa la partita, con la versione dei fatti “ufficiale”.

Gligoric vs. Fischer, Portorose 1958

Un altro importante passaggio dell’intervista coincide con il ricordo del Match di “rivincita” tra Fischer e Spassky nel 1992. Fischer aveva posto la precisa condizione che Gligoric fosse coinvolto: “egli avrebbe perfino rifiutato di scendere dall’aereo, se non fossi stato presente al suo arrivo!”.

Gligoric ha anche disputato alcune partite d’allenamento con Fischer, ma non ne ha voluto rivelare l’esito: aveva promesso questo allo stesso Fischer.

Bobby era ossessionato dallo sviluppo della teoria durante i suoi vent’anni di assenza dalla scena agonistica internazionale. Per questo voleva mettere a punto una sua versione del gioco degli scacchi, “e mi fece pressanti richieste perché io scrivessi un libro sull’argomento”. Alla fine Gligoric iniziò a raccogliere materiale e pochi anni dopo uscì un suo testo sul “Fischer Random Chess“.

La sfida di rivincita tra Fischer e Spassky nel 1992

L’intervista si conclude con alcune rivelazioni di Gligoric sulla sua vita attuale: “quando ho compiuto 81 anni ho cominciato a prendere lezioni di armonia. Ma dopo un paio d’anni il mio professore mi ha detto che non aveva più nulla da insegnarmi, che conoscevo l’armonia meglio dei suoi allievi diplomati all’accademia. Evidentemente musica e scacchi hanno qualcosa in comune: combinazioni, combinazioni e ancora combinazioni!

Ma Svetozar non ha ancora finito di sorprendere. Alla domanda su che tipo di musica componga, Gligoric risponde senza scomporsi: “Non classica: pop music, jazz, blues, perfino hip-hop. Vado spesso da un amico che mi propone sempre Mozart. Io adoro Mozart, ma lo trovo anche un po’ noioso. E quindi una volta gli ho detto: sono stanco del tuo Mozart, metti su un po’ di musica punk!”

L’intervista integrale su SportExpress (in russo).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...